Alzi la mano chi non ha mai sognato, almeno una volta, di trascorre una notte appollaiato su un albero a contemplare la natura? Meglio ancora se in una accogliente capanna in legno…

Tra i progetti in bioedilizia sperimentali ed in grado di destare la curiosità del grande pubblico, ci sono certamente le tree-house, ossia le case costruite sugli alberi, con materiali naturali e un occhio di riguardo all’impatto ambientale.

A tal proposito un recente caso di successo è rappresentato dall’agriturismo Malga Priu a Ugovizza in Friuli-Venezia Giulia. L’azienda, gestita dalla famiglia Tributsch che da anni è dedita all’accoglienza e alla ristorazione, ha infatti saputo rinnovare la propria offerta investendo in un progetto in grado di coniugare design, natura e bioedilizia.

casa in legno su alberi friuli venezia giulia

Case in legno sugli alberi per un soggiorno green sulle montagne friulane

«L’idea – spiega Cristina Della Mea –  è nata da mio fratello Manuel che fin da piccolo ha coltivato il sogno delle case sugli alberi. Grazie ai fondi del Pisus, abbiamo presentato un progetto per due case sull’albero con tutti i confort e abbiamo ottenuto un finanziamento».

L’agriturismo si trova in un bellissimo pascolo che spunta tra i boschi della montagna a 1.250 metri ed è raggiungibile soltanto a piedi, dopo circa 40 minuti di cammino dal parcheggio.

La struttura è aperta da aprile a metà ottobre ed è completamente ecosostenibile: corrente elettrica ottenuta da pannelli solari, acqua raccolta nelle vasche da una fonte. Nell’agriturismo si allevano mucche da latte e da carne, conigli, tacchini, oche e galline, per avere prodotti freschi di giornata da servire agli ospiti.

Ai servizi tradizionali di ospitalità, si è aggiunta, dall’anno scorso, la possibilità di soggiornare in due location sui generis: le case sugli alberi edificate dalla ditta Domus Gaia, che si elevano dal terreno per diversi metri grazie al supporto degli alberi e della struttura portante.

casa in legno su alberi friuli venezia giulia
casa in legno su alberi friuli venezia giulia

Le case si sviluppano su tre livelli per un totale di 40 metri, con quattro posti letto, e hanno una caratteristica forma arrotondata, ispirata a quella di una pigna (il progetto si chiama infatti “Pigna”).

Al primo piano, che si trova a circa 2,5 metri di altezza, si può ammirare a 360 gradi il paesaggio circostante: prati, boschi e cime innevate.

Salendo al secondo livello si arriva nel piccolo soggiorno, con cucina, servizi, angolo cottura e salottino.

Qui si rimane sorpresi dalla vista mozzafiato sulla natura circostante, attraverso la grande vetrata scorrevole.

Salendo ancora le scale ci si ritrova nell’area notte, a 10 metri d’altezza. Qui il pavimento è circolare ed ospita un letto matrimoniale, sopra al quale un’apertura vetrata offre una notte indimenticabile sotto le stelle, con vista sul cielo delle Alpi.

casa in legno su alberi friuli venezia giulia

Le case dispongono anche di un piccolo angolo cucina e di servizi igienici, tutto collegato da una scala a chiocciola; sono ecosostenibili e in bioarchitettura: il materiale utilizzato è infatti il legno locale di abete e larice invecchiato, prelevato secondo i principi della selvicoltura naturalistica.

Lo spirito del progetto è riavvicinare le persone alla natura – dicono i progettisti – offrendo la possibilità di vivere immersi nel verde, in una casa completamente naturale”.

casa in legno su alberi friuli venezia giulia